Iva agevolata ristrutturazioni

Come acquistare con Iva agevolata nell’edilizia

In caso di costruzione di abitazioni o di ristrutturazioni, sono previste agevolazioni fiscali che consistono all’applicabilità di aliquote Iva agevolate.

 La Normativa N. 127 prevede l’applicazione di aliquote Iva agevolata (10%) solo per Interventi di Restauro e Risanamento, di Ristrutturazione Edilizia e per i soli “Beni Finiti”, escludendo sia le materie prime che i semilavorati utilizzati.

 Premesso che l’intervento di recupero deve configurarsi tassativamente come Restauro o Ristrutturazione, la vendita con aliquota iva agevolata al 10% è possibile unicamente per i Beni Finiti, cioè quei materiali che anche successivamente non perdono la loro individualità nel tempo, come per esempio:

• Sanitari Bagno
• Vasche da incasso o Idromassaggio
• Box doccia
• Rubinetterie
• Minuterie Idrauliche
• Elementi di termosifoni
• Scaldasalviette

Pertanto, a prescindere dalla tipologia di intervento, sono a priori Escluse da ogni agevolazione al momento della vendita, le materie prime e semilavorate come ad esempio:

• Mobili da bagno
• Accessori da bagno
• Ceramiche
• Piastrelle
• Rivestimenti Ceramici
• Maioliche

Qui per scaricare la guida dell’ Agenzia delle Entrate Scarica Guida dell’Agenzia delle Entrate (PDF)


Lascia una risposta