Eliminare il bidet nel bagno: una soluzione salva spazio?

Si può eliminare il bidet dal bagno? Alcuni la vedono come una soluzione salva spazio. D’altronde, se pensiamo per esempio ai francesi, loro nemmeno ce l’hanno e non lo usano abitualmente. Per un italiano potrebbe sembrare una cosa assurda, descrivendo alcuni Paesi europei che rinunciano al bidet come poco attenti all’igiene personale. Ma oggi la tendenza, preminente soprattutto nei Paesi del Nord Europa, si sta diffondendo anche altrove, anche in Italia. Per esempio chi ha la necessità di sfruttare piccoli spazi e di creare un ambiente funzionale anche all’interno della stanza da bagno preferisce rinunciare il bidet, per lasciare il posto ad altri elementi, come per esempio può accadere nel caso del bagno-lavanderia.

Come si usa il bidet? I principali usi in Italia

Bidet in ceramicaMa come si usa il bidet? Il principale scopo del bidet è quello di consentire di lavarsi opportunamente dopo aver usato il water. Dopo essersi puliti con la carta igienica, si usa l’acqua oppure, in alternativa, alcune persone usano direttamente il bidet come sostituto della carta igienica. Ci si può sedere per esempio a cavalcioni, con il viso rivolto verso il rubinetto, oppure si può utilizzare il sanitario anche nell’altro senso, come se si trattasse di un wc.

Basta regolare la temperatura e la forza del getto d’acqua per ottenere il massimo comfort desiderato. Il bidet serve per lavare la zona genitale o il di dietro. Si dimostra molto utile per le persone che soffrono di emorroidi, perché può rappresentare un’alternativa al pulirsi molto con la carta igienica, evitando il rischio di irritare la zona sofferente.

È molto importante per le persone che hanno una motilità ridotta e che non possono usare spesso la doccia o la vasca. Per le donne si rivela essenziale specialmente nella fase del ciclo mestruale. Inoltre il bidet si può usare anche per lavarsi velocemente i piedi.

Perché i francesi non hanno il bidet?

bidet dall'altoIn Francia il bidet non viene usato. Eppure forse non tutti sanno che il bidet ha le sue origini proprio in Francia tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo. Il nome dell’inventore di questo sanitario rimane ad oggi sconosciuto. Per quanto riguarda il nome, è proprio quello che i francesi utilizzano per il pony e deriva dal verbo bider, con il significato di “trottare”, alludendo alla posizione assunta durante l’utilizzo del sanitario.

Possiamo ritrovare il bidet in Spagna, in Portogallo, nell’America Latina e in Giappone, ma nei Paesi del Nord Europa, come ad esempio anche in Gran Bretagna, non viene utilizzato. Semplicemente la mancanza della sua diffusione è l’abitudine di pulirsi direttamente con una doccia.

Gli Stati Uniti e il Canada hanno avuto la possibilità di scoprire il bidet quando i soldati della Seconda Guerra Mondiale intervennero in Europa. Da questo punto di vista, se vogliamo fare un discorso a livello culturale, il bidet non ha un’ottima reputazione, perché i soldati conobbero l’uso di questo “strumento”, quando frequentavano le case di prostituzione.

Scopriamo l’uso del wc bidet combinato

Conoscete l’uso del bidet e del water insieme, in maniera combinata? Proprio chi ha l’esigenza di ottimizzare lo spazio in bagno elimina il bidet e utilizza bidet e water in un solo raggruppamento. Il wc con il bidet integrato può essere costituito da prodotti come semplici copriwater con funzione da bidet da inserire sui sanitari. Oppure ci sono proprio i vasi-bidet da installare in un’unica soluzione, se non ci sono altri sanitari presenti nel bagno. In questo modo si riduce l’ingombro.

Si tratta di soluzioni che possiamo trovare facilmente in commercio e che includono degli accessori piuttosto innovativi e utili. Fra questi possiamo ricordare i filtri in ceramica per ridurre i cattivi odori, i sistemi autopulenti degli ugelli e per la loro igienizzazione e i sistemi di chiusura soft delle tavolette.

Insomma, in un unico kit abbiamo a disposizione bidet e water insieme che a volte hanno dei sedili che presentano anche la funzione di asciugatura, permettendo agli individui di scegliere la temperatura generalmente in un intervallo compreso tra 30 e 50 gradi. Tutto ciò contribuisce a rendere il comfort, perché, nei modelli più evoluti, si può regolare anche la temperatura del sedile, in modo da non provare quella spiacevole sensazione fredda nei mesi invernali. Se vogliamo eliminare il bidet nel bagno, il wc bidet combinato sicuramente è una soluzione molto interessante da considerare.

Lascia una risposta