Ecosplit, soluzione per rifiuti organici. Il Dissipatore.

A detta di molte statistiche riguardanti lo smaltimento dei rifiuti, i rifiuti alimentari organici che finiscono nelle discariche costituiscono quasi il 50% dei rifiuti in generale, ma quel che è peggio è che questa tipologia di rifiuti, nella decomposizione sprigiona il biogas, un gas molto nocivo all’atmosfera. Poiché, come è noto a tutti, i rifiuti alimentari organici sono biodegradabili, un modo per poter contribuire alla riduzione di rifiuti e alla loro ripercussione sull’ambiente è l’utilizzo di un dissipatore per rifiuti alimentari.

Jo-bagno.it vi propone all’interno del suo negozio on line  il dissipatore per rifiuti l’Ecosplit.

L’Ecosplit è un dissipatore o meglio dire un tritarifiuti alimentari.

L’Ecosplit viene collegato direttamente sotto il lavello e il suo utilizzo è molto semplice.

Quando lo si vuole usare basterà aprire il rubinetto d’acqua, la quale deve essere rigorosamente fredda al momento dell’uso dell’apparecchio, collegare la presa, inserire i rifiuti alimentari all’interno della piletta , senza sovraccaricarla troppo, dopodichè l’Ecosplit eseguirà la triturazione dei rifiuti inseriti. I rifiuti dovranno essere solo rifiuti alimentari organici, ad eccezione di quelli fibrosi come carciofi, cardi e sedani. Una nota importante da sottolineare è che l’Ecosplit dovrà avere presa elettrica con messa a terra.

Il dissipatore Ecosplit è un prodotto di qualità e il suo funzionamento è garantito per ben 2 anni dalla casa produttrice. Insieme all’apparecchio sono compresi 2 accessori: il tappo prolungato e il raccordo di scarico.

E’ possibile acquistare separatamente un interruttore pneumatico tale da facilitare l’accensione dell’Ecosplit. Infatti quest’interruttore è dotato di un pulsante ad aria e può essere posizionato direttamente sul lavello (possibilmente forando il lavello precedentemente) per facilitarne l’accensione al cliente, attaccandolo ad una normalissima presa di corrente domestica.

Lascia una risposta